Installare Nest UK in Italia

Nonostante Nest non sia ancora approdato in Italia in grande stile, lo store UK permette gia’ da qualche settimana l’acquisto e la spedizione in Italia, UK, Germania, Austria e Spagna.

Nest, o, per esteso, Nest Learning Thermostat, e’ un termostato elettronico, programmabile ad auto apprendente, in grado di essere controllato via internet attraverso browser o applicazioni dedicate per Android ed iOS. Nest si ripromette di risparmiare energia mediante una ottimizzazione dei consumi realizzata attraverso l’apprendimento delle nostre abitudini (ad esempio abbassando la temperatura quando nessuno e’ in casa), la conoscenza della temperatura esterna e delle previsioni meteo scaricate via internet, e la valutazione dell’inerzia termica dell’impianto di riscaldamento domestico.

La versione UK di Nest differisce sostanzialmente da quella US, essendo in grado di pilotare solamente impianti di riscaldamento (quindi niente aria condizionata), e necessitando di un box aggiuntivo (denominato Heat Link) per il controllo dell’impianto. Un altro punto da tenere in considerazione prima dell’acquisto sono le lingue supportate, che non comprendono l’italiano; nonostante questo possa cambiare in futuro attraverso un update software, al momento sara’ necessario utilizzare il termostato in inglese (o spagnolo, francese o olandese).

IMG_20141027_1340052-1024x760
Heat Link installato vicino alla caldaia

In Italia non e’ inoltre disponibile il supporto di installatori certificati, ma l’operazione e’ estremamente semplice: se non ve la sentite di farlo da soli come ho fatto io, il vostro elettricista sara’ senz’altro in grado di montarlo (con l’ausilio pero’ di documentazione solo in inglese!).

E’ possibile installare Nest in due modalita’ differenti: con Nest fisicamente collegato ad Heat Link, che provvedera’ a fornirgli l’alimentazione, oppure con Nest collegato in modalita’ wireless e poggiato su uno stand (venduto separatamente).

Io ho optato per la prima soluzione, che mi ha permesso di sostituire il termostato esistente con Nest, e che e’ schematizzata sotto.

heat-link-install-ill

Heat link deve dunque essere collegato a:

  • caldaia/boiler con i due tradizionali NC/COM (o NO/COM a seconda della logica della vostra caldaia),
  • impianto elettrico
  • Nest (solamente per alimentazione, il collegamento tra i due dispositivi e’ wireless)
Heat link collegato a caldaia, 220V e Nest
Heat link collegato a caldaia, 220V e Nest 
Nest, up & running :)
Nest, up & running 🙂

Nest si comporta egregiamente su suolo italico, riconoscendo senza alcun problema CAP italiani (utilizzati per prelevare dati relativi a previsioni meteo e temperatura corrente, utili al termostato per una pianificazione piu’ intelligente del consumo energetico), e pilotando senza alcun problema la mia caldaia Riello; il tutto a 179£.

Per qualunque domanda, lasciate pure un commento!

129 thoughts on “Installare Nest UK in Italia”

  1. Ciao Simone,
    Innanzi tutto grazie per questa ottima guida!
    Vorrei ordinare anche io un Nest UK ma non ho ben capito se l’Heat Link posso installarlo al posto del vecchio termostato o deve essere per forza installato accanto alla caldaia.
    Il problema è che la caldaia (anche la mia Riello), è al piano interrato in un intercapedine e dubito fortemente che installando il Nest al piano di sopra (alimentandolo tramite USB) riesca a comunicare con l’Heat Link.
    Ovviamente se fosse possibile installare l’HL al posto del vecchio termostato che invece è al piano di sopra risolverei la situazione.
    Fammi sapere.
    Grazie in anticipo! 😉

    1. Ciao Eduard, grazie a te per il tuo intervento.

      Heat Link di fatto e’ l’unita’ che controlla la caldaia e sostituisce il tuo vecchio termostato. Se Heat Link e’ il “braccio” (controllando i due cavi NC/COM che oggi vanno al tuo vecchio termostato), Nest e’ la mente, e contiene tutti i vari sensori (movimento, temperatura, umidita’, connessione internet) che gli permettono di prendere decisioni “intelligenti”.

      Nel tuo caso puoi quindi tranquillamente installare Heat Link in sostituzione al tuo termostato (ricordando che a differenza di quest’ultimo, Heat Link non ha batterie e deve essere alimentato!), e scegliere se

      • collegare Nest con ulteriori due cavi ad Heat Link (che provvedono solamente all’alimentazione)
      • utilizzare lo stand linkato nell’articolo e posizionare Nest dove ti e’ piu’ congeniale; lo stand sara’ poi collegato all’alimentazione attraverso un classico MicroUsb

      Spero sia tutto chiaro!

      Ciao!
      Simone

  2. Chiarissimo e grazie per la veloce riposta!
    In sostanza devo aggiungere due cavi fase/neutro (220v) e dovrebbe andare tutto senza problemi.
    Visto che ho la fortuna di avere accanto al termostato un piccolo ripostiglio dove peraltro passano i due cavi che arrivano dalla caldaia del piano di sotto e che poi vanno al termostato a muro, stavo pensando di mettere l’Heat Link nascosto là dentro e collegarlo al Nest (installato al posto dell’attuale termostato) servendomi proprio dei 2 cavi NC/COM già presenti nel muro (ovviamente dopo averli scollegati dalla caldaia).
    Che ne pensi? Non peso che i due cavi NC/COM se usati come alimentazione 12v possano dare problemi. Scusa non sono molto esperto in materia.
    Grazie ancora 🙂

    1. Io ho fatto esattamente così 🙂 sfruttando gli NC/COM esistenti per alimentare Nest!
      Fammi sapere!

        1. Ciao Edward, se la tua caldaia è NC/COM, come nella maggior parte dei casi, dovrai usare i connettori 2 e 3 in HL! Fammi sapere!

          1. Perfetto, volevo essere preparato nel caso l’elettricista avesse problemi!
            Grazie ancora Simone.
            Certo ti tengo aggiornato! 😉
            Buona giornata.

          2. Finalmente installato! sembra funzionare tutto perfettamente, guidando l’elettricista l’installazione è stata piuttosto semplice alla fine.
            L’unico problema è che nel ripostiglio dove volevo installare l’Heat Link non arrivavano i 2 cavi della caldaia, ma sfruttando un tubo già nel muro (quasi pieno) in qualche modo ci siamo riusciti 🙂
            Tu come ti stai trovando?
            Comunque è davvero fantastico, sembra davvero un gioiello, paragonato al vecchio termostato poi…non ne parliamo…
            Grazie ancora Simone.

  3. É da parecchio tempo che ho adocchiato il Nest ma la versione USA era troppo macchinosa nell’installazione . Finalmente quella UK è apparentemente compatibile con l’Italia e sto valutando l’intenzione di acquistarlo. Ma ho un dubbio : io che ho la caldaia a condensazione in esterno l’heat link lo posso mettere internamente per migliorare il wifi?
    Grazie per le spiegazioni !

  4. Ciao Simone,
    Sto arrivando! cercando di acquistare Nest ma senza riuscirci: ho provato su amazon.uk ma mi hanno scritto dicendo che per le normative di sicurezza trasporto aereo non potevano mandarlo in quanto contiene batterie al litio. Ho provato su amazon.fr ma l’ordine misteriosamente ancora non parte. Sono andato sullo store UK di Nest ma se provo a comprarlo quando inserisco il CAP non lo riconosce e non mi fa andare avanti…..

    1. Ciao Francesco,
      sei sicuro di avere rimosso l’opzione di installazione da parte di un tecnico (“Add professional installation and your purchase price includes reduced 5% VAT.”)? Questo servizio e’ disponibile solo in UK, e potrebbe essere il motivo per cui il sistema non ti accetta un indirizzo italiano. Fammi sapere! Ciao!

    2. Ciao Francesco ho anche io ordinato il Nest da Amazon fr ,ma stranamente dopo 2 giorni Amazon non ha ancora prelevato i soldi dalla carta di credito anche se mi conferma la presa dell’ordine. Tu come hai risolto? Grazie

  5. Salve, avrei necessità di installare più termostati nella mia abitazione. È possibile avere più di un nest nello stesso stabile?
    Grazie

    1. Ciao Simone, l’unica versione venduta in europa al momento e’ quella disponibile sullo store UK, quindi la versione francese dovrebbe essere la stessa, come apparentemente confermato dalla guida di installazione identica.

      Ciao!

  6. anche io ho comprato il nest e sono in attesa di riceverlo,
    ma ho una caldaia esterna, ho pensato che per metterlo vicino alla caldaia dovrei metterlo in una scatola stagna, o forse conviene installarlo vicino al termostato in casa? che mi suggerite?

    1. Sri riuscito nel frattempo? Non sono a casa ma mi pare di ricordare di avere premuto il tasto dell heat link per farli comunicare… Ciao!

  7. E’ da circa un anno che tengo d’occhio il Nest e leggendo ora che è disponibile la versione UK sono molto intenzionato a fare questo acquisto.
    Unica cosa che non capisco è se sia compatibile con caldaie a condensazione e riscaldamento a pavimento.
    Simone sei in grado di aiutarmi?
    Grazie

    1. Ciao Stefano, se il tuo impianto è controllabile da un termostato standard (NC/COM o NO/COM) allora Nest è compatibile. Più che altro, con riscaldamento a pavimento, ne vale la pena? Ciao!

      1. Infatti probabilmente non vale la pena, ma già solo a guardarlo sto Nest
        diciamo che “cattura”!!

      2. Ciao Simone, il Nest sembra gestire i true radiant (riscaldameto a pavimento) attraverso un programma dedicato che gestisce accensione e spegnimento rispetto ai tempi di riscaldamento o raffreddamento del pavimento.
        Sembra quindi interessante!

        Stefano, hai fatto l’installazione dal Nest nel tuo impianto a pavimento?
        sarei molto interessato anche io a prenderlo soprattutto per gestire a distanza accensione/spegnimento quando siamo via per un po’ di giorni.
        Un dubbio che ho è come gestire tutte le 4 stanze che attualmente hanno ognuna un termostato. Ciao!

  8. Vorrei ordinare il Nest UK, ma non sono sicuro sia compatibile col mio sistema di riscaldamento. Vivo in condominio con teleriscaldamento centralizzato. Ogni appartamento, però, ha un cronotermostato Siemens RDE 10.1 che comanda l’apertura/chiusura della valvola del collettore del singolo appartamento (quindi è come se fosse di fatto un riscaldamento autonomo). I miei 2 dubbi:
    – Il termostato è alimentato a batterie, quindi non gli arrivano i fili dell’alimentazione. Per il Nest ok, si può alimentare via USB. Ma l’HeatLink deve ricevere in qualche modo il 220, giusto?
    – Al termostato arrivano 3 cavi, mentre nella documentazione del Nest e in giro online vedo solo casi in cui bastano 2 cavi per comandare una caldaia.

    1. Ciao Giulio, io anche ho un teleriscaldamento con la tua stessa configurazione (3 fili). Sei riuscito a capire se è compatibile?

      Grazie.

  9. Ciao Simone ,mi hai convinto e oggi ho ordinato il Nest da Amazon fr ( in Amazon Italia è in vendita ma ad un prezzo maggiorato ,chissà perché ?)e non vedo l’ora di installarlo . Grazie ancora per la guida!!!

  10. Ciao, ho comprato ed installato il Nest, funziona tutto benissimo ma la temperatura del nest è superiore di 1/1,5 gradi a tutti gli altri termometri che ho in casa.

    Cosa posso provare a fare?

    Grazie

    Simone-cattaneo@hotmai ne

  11. Ciao Simone e un saluto agli altri internauti interessati a questo argomento.
    Vorrei approfittare, se posso, della tua disponibilità e della tua esperienza.

    Sono ovviamente interessato al nest ma non sono sicuro di riuscire ad installarlo.
    La mia caldaia, infatti, è una Vaillant atmoBLOCk Plus 28kw da esterni e, cercando sulla rete, youtube compreso, non sono riuscito a capire se il dispositivo Heat Link può essere installato all’esterno.

    Vivo poco fuori Roma, in campagna, quindi le temperature d’inverno tendenzialmente non scendono sotto lo zero. In compenso, l’umidità è tanta e mi chiedo se questo aspetto, con il tempo, potrebbe danneggiare l’Heat Link.

    Inoltre, in casa ho un cronotermostato da pochi euro (uno Zippo elettromeccanico con cavalieri e 2 batterie da 1,5V) che è collegato alla caldaia (che come detto è fuori all’esterno) con due fili marroni.

    A casa non ho un tester e non so se uno di questi fili porta corrente o se servono solo per il “consenso della caldaia”.

    Sta di fatto che, pur avendo capito a grandi linee i passaggi da fare, non me la sento di farmi l’installazione da solo. Ho provato a contattare un paio di elettricisti che conosco ma non vogliono prendersi la responsabilità di mettere le mani sull’impianto se non accerto che è effettivamente possibile installare l’heat link all’esterno.

    Hai qualche consiglio da darmi? Come trovo qualcuno qui su Roma che sappia come e dove mettere le mani?

    Grazie dell’attenzione
    Luca

    1. Piccolo update al mio post precedente.
      Nel forum presente sul sito web della nest ho potuto verificare che si consiglia comunque l’installazione di Heat Link all’interno dell’abitazione, anche se la caldaia si trova all’esterno.

      Rinnovo quindi la mia richiesta di aiuto a Simone e/o a chi vorrà prestarmi qualche minuto del suo tempo.
      Grazie dell’attenzione
      Luca

  12. dopo questa recensione, acquistato e montato facilmente al posto di un vecchio termostato honeywell!

  13. Ciao,
    ho acquistato il termostato NEST su Amazon fr. Su qualche sito ho letto che supporta come lingua solo francese e tedesco. Per poter eventualmente fare il reso prima di montarlo e scoprirlo da me, è vero o si può comunque cambiare impostando alternativamente la lingua l’inglese?
    Grazie

  14. Ciao Simone, volevo chiederti, per chi ha un impianto con un termostato che funziona con la 220V come si fa? perchè nest richiede sempre dei termostati con circuiti a bassa tensione. ho una caldaia tata nefit smile 24 turbo, ma non sono riuscito a capire se si può passare da un termostato ad alta tensione ad uno a batterie (o comunque bassa tensione) o se deve essere per forza uno a 220V. purtroppo non conosco neanche un elettricista che sia abbastanza preparato su queste cose di cui fidarmi.

    sai consigliarmi qualcosa o indicarmi verso una qualche direzione?

    Grazie mille in anticipo.

    Giovanni

    1. Ciao Giovanni, il mio circuito e’ a 220 ed e’ up and running!
      Nest deve essere alimentato con 12V (da heatlink o dalla base) ma il circuito della caldaia, nel mio caso, e’ a 220!

  15. Buongiorno Simone,
    ma per quanto riguarda l’installazione del comando, si adatta ad una comune scatola 503 (quella classica delle prese a muro) ? Io ho attualmente un cronotermostato incassato in una scatola di quelle (bTicino).

    Grazie della collaborazione.
    Fabrizio

    1. Ciao Fabrizio, ahime’ no.
      Per quanto riguarda l’incasso a muro non ti serve piu’ spazio, ma la parte esterna e’ piu’ grande. Con un po’ di manualita’ e fantasia si riesce comunque a fare una buona installazione!

  16. ciao Simone
    vorrei acquistare nest ma orima vorrei essere certa che funzioni con teleriscaldamento
    (ho impiato con caldaia centralizzata e contacalorie per ogni appartamento)
    ora ho in casa un cronotermostato Honeywell dove vedo 3 fili .

  17. ciao Simone
    Nest funziona anche con teleriscaldamento?
    IO non ho la caldaia in casa ma ho il contacalorie .
    in casa ho un crinotermostato Honeywell

  18. buonasera a tutti,
    io vorrei comperare ed istallare nest, avendo appena comperato casa, ed essendo una classe “A”, ha la caldaia unica condominiale con il classico termostato in casa.
    è possibile l’istallazione ? e se si in che modo ?
    grazie anticipatamente a tutti

  19. Ciao Simone,
    Scusa il disturbo, anch’io ho comprato il Nest UK e qualche domandina me la ponevo………
    Allora……Puoi alimentarlo separatamente il Nest con la 12 Volt?
    DC o AC?
    Hai provato a misurare la 12Volt che esce dall’heat link? E in corrente continua o alternata.
    Grazie 🙂

  20. Ciao, complimenti per la guida. volevo chiedere a chi acquistato su amazon.fr: come vi siete trovati con la spedizione? La politica di garanzia e reso ė la stessa che in Italia? Grazie mille!!!

  21. Salve.vorrei istallare nest su una stufa a pellet che ha un “jack’ per il collegamento a un cronotermostato.credi sia possibile?

  22. Ciao ragazzi,
    Io ho comprato nest fr ma di sto heat link non vi e’ nulla nella scatola
    E’ un pezzo che va comprto a parte? Se si dove?
    Grazie mille
    Emanuele

  23. domande:
    1) il supporto rettangolare su cui si incastra il Nest si monta su una classica scatola 503?
    2) l’Heatlink si può montare all’esterno (vicono alla caldaia), in altre parole lo scatolotto è impermeabile o comunque resistente agli agenti esterni?
    3) l’HeatLink come si fissa al muro? anche qui è possibile usare una scatola 503 o si usano altri sistemi (fisher?) ?

    grazie

  24. Ciao Simone,
    Complimenti per il sito e grazie per la condivisione delle tue conoscenze.
    Volevo chiedere cortesemente il tuoi aiuto per l’istallazione del mio Nest (ordinato su Amazon UK).
    Questa mattina è saltato il mio termostato (sfortuna vuole che sia proprio sotto le feste!) un Vimar 01910 ormai fuori garanzia, quindi ho acquistato il Nest con la speranza mi arrivi appena dopo Natale.
    Ho fatto una foto al cablaggio esistente del mio impianto di riscaldamento, puoi cederla da questo link:
    https://dl.dropboxusercontent.com/u/7496607/termostato%20VIMAR.JPG
    Riesci a darmi una dritta per come cablare il Nest una volta arrivato? Così ci salvi dal freddo durante queste feste!
    Grazie mille ancora

  25. Ciao Simone, complimenti per la guida!
    Devo acquistare un termostato ed inizialmente mi ero orientato verso il Netatmo ma ora sono molto indeciso! Tu cosa mi consigli?
    Inoltre volevo sapere se ho capito bene:
    All’HL vanno collegati in tutto 6 fili?
    2 provenienti dalla caldaia per la funzione ON/OFF
    2 provenienti da una fonte di alimentazione 220V.
    2 diretti al Nest.
    Giusto?

    Grazie ancora e bune feste

  26. Ciao,
    In casa ho un impianto multizona, zona notte e la zona giorno.
    La zona giorno è comandata da 3 termostati uno in sala cinema, uno in cucina ed uno in soggiorno. Queste tre zone sono comunicanti non hanno porte, i termostati servono a tenere le temperature simili in tutto il reparto giorno.
    Come posso istallare il nest? Se istallo un solo termostato nella zona comanderebbe solo una valvola ed avrei probabilmente temperature diverse nelle 3 zone… Mettendo più termostati, essi comunicano tra loro come funzionerebbe il sistema??
    Grazie Andrea

  27. Ciao Simone,
    Ho acquistato un Nest in USA più di un anno fa, scoraggiato dalla mancanza di istruzioni chiare Ho scritto al supporto nest ma non ho mai ricevuto risposta.
    Indubbiamente é un oggetto stupendo e mi piacerebbe molto installarlo a casa, la casa è divisa in tre zone, giorno, notte e bagni ognuna ha un termostato tutti collegati all’unica caldaia a gas.
    Ti chiedo se hai delle istruzioni chiare per l’installazione e se é indispensabile l’heat link, in questo caso sai se l’heat link si può acquistare a parte.
    Grazie
    Antonio

  28. help! l’ho installato ed è proprio un bell’oggetto! isattazione relativamente semplice, ma ho un problema.

    quando è settato su “away” dopo qualche ora perde la connettività internet e non riesco più a pilotarlo dall’iPhone. Io a casa ho Fastweb. Tu hai avuto lo stesso problema? idee per come risolverlo?

    Tommaso

  29. Visto che in su Amazon.it attualmente il NEST non è disponibile, conviene senzaltro acquistarlo su Amazon.fr, per due motivi:

    1) il primo è il costo, acquistando in Francia si evita il cambio Sterlina/Euro con un risparmio di circa €35,00. Oggi 16 gennaio 2015 su Amazon.fr €219,52 mentre su Amazon.uk 254,80, ambedue spedizione compresa (notare che l’opzione Prime di Amazon.it viene semplicemente ignorata quindi in tutti e due i casi si pagano le spese di spedizione).

    2) con la versione acquistata in francia, l’alimentatore da rete (indispensabile se non si alimenta il NEST direttamente dall’Heat Link) dispone di una spina adatta alle prese italiane, quello UK invece ha bisogno di un adattatore.

    Una cosa che salta all’occhio è questa:

    Quando il NEST è alimentato tramite il suo alimentarore da rete gli bastano 5 Volt. Alimentatore e cavo USB/microUSB sembrano (a giudicare dalle foto) comuni alimentatori USB come quelli in dotazione con gli smatphone.

    Nel manuale di installazione invece è chiaramente indicato che da terminali T1 e T2 dell’Head Link esce una tensione di 12 Volt, da questi due morsetti vanno derivati due conduttori fino ai due morsetti del NEST.

    L’alimentazione a 12 Volt è necessaria perchè se si alimenta il NEST direttamente dall’Head Link (distanza massima fra i due non deve superare i 30m) la caduta di tensione sui due conduttori potrebbe essere tale da fargli arrivare molto meno di 12 Volt. Ciò porta a dedurre che sicuramente il NEST abbia al suo interno un riduttore di tensione da 12 a 5 Volt, quindi anche se gli arrivassero anche solo 10 Volt, i 5 Volt necessari sono garantiti.

    Altra cosa da notare è che i morsetti T1 e T2 sono polarizzati T1 = Negativo, T2 = Positivo ma sul NEST non è necessario rispettare la polarità in quanto ci pensa da solo (per gli esperti: ponte di diodi in ingresso).
    La sezione massima dei conduttori deve essere di 2 mm, di più non entrano nei morsetti del NEST.

    A questo punto penso che potrei anche acquistarlo! 🙂

    Sto ancora valutando le alternative: il francese NETADMO con un display a mio avviso troppo minimalista e lo spagnolo Green Momit.

    Questi device non apprendono come il NEST ma sono comunque due valide alternative leggermente più economiche, e, il primo è più facile da installare visto che il termostato vero e proprio, alimentato a batterie, permette di sostituire il vecchio cronotermostato molto più facilmente: non è necessario far passare altri due fili per l’alimentazione.

    Cosa ne pensate?

  30. Scusate il dispositivo francese si chiama NETATMO.
    Mi ero dimenticato di aggiungere che il Green Momit dispone di un touch screen a colori e tutti e due supportano la lingua italiana.

    Tuttavia il NEST sembra decisamente più evoluto e alla fine l’ho appena ordinato su Amazon.fr 🙂 dovrebbero spedire il 21/22 gennaio. Altri ordini da Francia/Germania sono arrivati a destinazione in 2 giorni, staremo a vedere.

    A presto.

  31. Ciao,
    Grazie e complimenti per la guida.
    Io ho acquistato nest e ho appena finito di installarlo. Ho un dubbio… Il vecchio termostato, classico e vecchissimo aveva, ovviamente, una reazione immediata (acceso o spento a seconda che la temperatura fosse al sotto o al di sopra. Nest, a parte tutte le funzionalità in più, non dovrebbe comportarsi come un normale termostato? E lanciare il comando immediatamente alla caldaia? Non essendo esperto in materia ho come la sensazione di non aver fatto correttamente i collegamenti. In breve io avevo ol vecchio termostato a muro e la caldaia in un’altra stanza. Ho staccato il vecchio termostato e installato il nest. Dall’altra parte dei fili ho staccato i due fili che venivano dal termostato e li ho attaccati nell’heatlink per alimentare il nest. I due fili che ho staccato, e che erano collegati ai fili che portavano al vecchio termostato, li ho inseriti nel 2 e 3 dell’heatlink (hanno un ordine? Oppure tanto fa quale dei due fili va nel 2 e quale nel 3?). Fino a qui è corretto? Per concludere ho collegato il neutro e la fase dalla morsettiera che alimenta la caldaia a n ed l su nest. Ho commesso errori?

    Se muovo il best sotto e sopra la temperatura ambiente rilevata sento uno scattino nella caldaia ma quest’ultima non si ferma ed ho come la sensazione che continui ad oltranza senza fermarsi. Mi puoi aiutare? Grazie. Buonanotte

  32. Buon Giorno,
    mi sto informando per l’installazione del nest nell’impianto di casa. La cosa che mi sfugge è se con il nest posso controllare anche la temperatura dell’acqua dei rubinetti o solamente la temperatura del riscaldamento. In pratica, nella mia abitazione, ho un locale caldaia a piano terra; nello stesso piano in soggiorno ho un termostato che controlla la caldaia (temperatura riscaldamento, acqua, segnala eventuali guasti della caldaia etc…); oltre a questo ho un altro termostato al primo piano. Non mi è ben chiaro se quanto ho al piano terra può essere sostituito o in qualche modo deve rimanere…

    1. Ciao Alex, Nest funziona come un semplice termostato (accendi/spegni riscaldamento) e non permette di gestire temperatura dell’acqua o altre funzioni della caldaia!

    2. Ciao a tutti,
      Anche io in procinto di acquistarne uno però vorrei capire meglio. Ho un cronotermostato che vorrei sostituire con il nest, che come quello di Alex controlla anche l’acqua calda. Ho trovato sul supporto inglese https://nest.com/uk/support/article/Can-I-have-a-Nest-Thermostat-installed-if-I-have-a-hot-water-programmer-or-if-my-current-thermostat-controls-both-home-heating-and-hot-water
      che è possibile utilizzare il nest semplicemente mantenendo la temperatura dei sanitari sempre uguale oppure mantenere il vecchio cronotermostato.
      In effetti in una recensione amazon l’utente ha montato l’heat link assieme al crono termostato. Purtroppo non è spiegato come, e se viene prima o dopo dell’heatlink.
      Avete delle delucidazioni in merito?
      Grazie a Simone e a tutti voi
      http://www.amazon.it/gp/pdp/profile/A1JNY15T3VVOBF/ref=cm_cr_pr_pdp

  33. Salve, avevo intenzione di acquistare il Nest, ma avendo due cronotermostati per gestire il multizona, mi sono un attimo interdetto.

    ho trova un diagramma che spiega come utilizzare 2 nest con un’unica caldai

    https://nest.com/support/article/Does-Nest-work-with-zoned-systems

    Il mio dubbio sta nel capire cosa sia un damper, attraverso i quali si riesce a dividere il segnale dalla caldaia ai 2 nest per gestire le zone differenti di riscaldamento.

    Grazie.

    1. Ciao Alex, un solo commento, assicurati che l’articolo sia applicabile alla versione UK/FR di Nest e non solo a quella USA!

  34. Sono un po’ disperato in quanto il mio sistema di riscaldamento basato su fan coil mi permette di passare in estate al raffescamento. Ovviamente in estate nell’impianto circola acqua raffreddata.
    Ho compreso che la logica implementata nella versione UK gestisce solo il riscaldamento e non l’inverso il raffreddamento.
    Ho cercato altre soluzioni ma non ho ancora trovato una soluzione. Avete dei suggerimenti ?
    Grazie

  35. Ciao,
    Vorrei comprare nest, ma il mio impianto (2010) é un po complesso… Ho risc a pavim 4 linee separate ogni stanze ha il suo termostato (programmabile) ed in piu ho un unitá ( display) centrale che coordina il tutto ed alimenta i termoarredo dei due bagni (non programmabili) . Il mio impianto credo si chiami geminox… In casa ho un vano dove si trova un motorino elettrico che alimenta i 4 circuiti e dove posso controllare che alcuni manometri che misurano la temperatura di andate e ritorno dell’acqua…
    Che ne pensi?
    Il nest come farebbe a dialogare con le quattro stanze? Cose é di fatto l’heat link? Se é un semplice termostato potrei metterne uno per ogni ambiente? Il nest ce la fa a gestirne 4? I termo arredo dei bagni come sarebbero regolati?
    Scusa forse ho esagerato!

    1. Ciao Giuseppe, Nest controlla un solo ambiente… 4 ambienti -> 4 termostati -> 4 Nest 🙁
      Tra l’altro, l’inerzia termica di un impianto a pavimento mi fa pensare che Nest potrebbe non essere la soluzione migliore…

  36. Ciao Simone. La mia caldaia ha dei controlli a 24v. Mi chiedo se comprassi un convertitore 24v a 12v potrei mandare i cavi direttamente al Nest senza utilizzare heatlink? Mi sembra infatti che heatlink sia semplicemente un trasformatore.

  37. Ciao Simone, solo un veloce ringraziamento. Ho preso ispirazione e convinzione da quello che hai scritto per installarlo da solo e sono riuscito. Grazie 🙂

  38. Ciao Simone anche io vorrei montare a casa il nest pero’ ho un paio di dubbi primo ho una caldaia beretta a condensazione e non so’ se e’ compatibile,
    2 ho 2 termostati in casa uno per la casa e uno per la taverna, questo significa dovere acquistare 2 nest completi??? come posso collegare entrambi i termostati??, mi servono 2 heatlink??
    grazie
    Daniele

  39. Ciao Simone, io ho un Nest che ha funzionato benissimo i primi 2 mesi, in quel periodo non avevo la wi fi in casa, da quando l’ho messa e ho collegato il mio Nest alla App su iphone, i nest ha fatto uno “sfarfallio” e il trasformatore a 12 v si è bruciato. Da quel momento non funziona più e sembra ci sia un problema sulla base a muro. L’elettricista ha fatto tutte le prove del caso e dice che il morsetto sulla lettera C della base, è saltato…ne sai niente? Sai se è possibile acquistare una base separata per provare a cambiarla? Sai inoltre se il collegamento via wi fi possa aver in qualche modo creato dei problemi? grazie pe il tuo supporto!
    Lorenzo

    1. Ciao Lorenzo,
      la base si puo’ comprare separatamente al Nest! Speriamo che non si sia fritto 🙁 Sinceramente non vedo come la wi-fi possa avere creato problemi; fossi in te mi rivolgerei al loro servizio di assistenza!

  40. Ciao Simone….complimenti x tutto…vorrei prendere questo famoso termostato. Ho qualche dubbio. l’ heat link lo collego alla caldaia, il nest lo collego al posto del vecchio termostato. Ma il collegamento tra nest e heat avviene tramite cavo o solo wifi? Ho paura che visto che la caldaia è nella scala interna il segnale non arriva. Vorrei capire se il nest lo posso collegare tramite cavo all’heat oltre l’alimentazione? Grazie

    1. Ciao Andrea,
      la comunicazione tra heat-link e nest e’ sempre e comunque wireless: il cavo che opzionalmente collega i due componenti serve infatti unicamente ad alimentare nest.

      1. Grazie Simone x la risposta. Dimenticavo: non necessariamente devo alimentare il nest tramite cavo usb?giusto??? Posso mandare la tensione di 12v dall’heat link al nest tramite morsetti. Visto che dove metterei il nest non ho nessuna presa,utilizzando il posto del vecchio termostato. Ovviamente devo passare altri due cavi. Come cavi potrei utilizzare la treccia ad esempio utilizzata x i videocitofoni???? Grazie in anticipo. Andrea

        1. Heat link puo’ alimentare (anzi, e’ esplicitamente previsto) Nest! Per quanto riguarda i cavi ti consiglio di chiedere ad un elettricista!

  41. Ciao Simone, ho eseguito l’installazione senza problemi… da 2 giorni ho il Nest che va a meraviglia 🙂
    Volevo sapere: secondo te la funzione di raffreddamento che nel Nest americano funziona, è possibile “riesumarla” anche nel Nest europeo?
    Secondo me, anche se nel Nest europeo ufficialmente non c’è, la funzione di raffreddamento potrebbe essere stata nascosta in qualche maniera… anche se però mancherebbe effettivamente il contatto che comanda il condizionatore

  42. Si, quello l’avevo notato.. ma potrebbe essere che cambia solo la basetta rispetto a quello americano… non credo abbiano fatto 2 nest completamente diversi altrimenti gli costerebbe di più fare 2 tipi diversi di produzione.
    Può essere che gli ingressi/uscite supplementari siano latenti e vengano abilitati o disabilitati in base la basetta che si usa e ai pin che si inseriscono dentro.
    Questa è solo una mia supposizione naturalmente.. bisognerebbe effettivamente avere gli schemi elettrici

  43. Ciao Ragazzi,

    ottima guida. In casa mia ho due zone, giorno e notte.
    Dovrei prendere due NEST?
    Quindi in pratica due HeatLink e due Nest?

    I due HeatLink rimpiazzano i due termostati? Oppure i due nest li metto al posto dei due termostati?

    Un nest può comandare due HeatLink?

    Simone

  44. Ciao Simone, non mi è chiara una cosa, l’heat link ha il termometro? Ovvero è lui che legge la temperatura o è il nest? Io ho la caldaia nel sottotetto e non so se posso montarlo li’ accanto e il nest in salone al piano di sotto o se invece deve stare anche lui in salone per leggere correttamente la temperatura.
    Se fa solo da rele’ devo solo verificare che riescano a comunicare via bluetooth se invece fa altro dovro’ montarli insieme.

  45. Ciao a tutti. Ieri volevo istallare hl nest con il tecnico alla caldaia (junkers cerapur compact a condensazione) e al tecnico gli è sorto un dubbio che io non sono riuscito a chiarire, nei morsetti dove vanno collegati i fili della caldaia (2 e 3) dell’heat link non arriva corrente di nessun genere? Inquanto potrebbe bruciare la scheda della caldaia. Grazie e aiutatemi.

    1. Che sappia io assolutamente no: è un contatto pulito, non arriva corrente.
      Basta un tester per verificare… così si toglie ogni dubbio

  46. Ho acquistato due nest per casa mia con impianto sezionato su due zone riscaldati a pavimento.

    Per ogni zona ho collegato l’HEAT LINK alla valvola di zona (siccome sono un pò precisino ho fatto un piccola traccia passando un corrugato dalla cassetta dove si trova la valvola di zona e i vari collettori posizionando l’HEAT LINK a circa un metro e mezzo di altezza).

    Ho collegato l’HEAT LINK alla valvola di zona, ho utilizzato i cavi del vecchio termostato per collegarci il NEST.

    L’HEAT LINK è il dispositivo che concettualmente fa da “interruttore” azionando la valvola di zona e quindi la caldaia oltre che dare corrente al NEST e a ricaricarlo.

    E’ più difficile a dirsi che a farsi. L’installazione è molto semplice consiglio cmq di rivolgersi ad un elettricista visto che si parla di mettere mano all’impianto e ad utilizzare l’alta tensione.

    1. Ciao Mario,
      Ho acquistai casa devo ancora trasferirmi, (ci sono da fare le rifiniture) ho un impianto di riscaldamento a pavimento diviso in due zone (zona giorno e zona notte) logicamente con due termostati e la calcai deve essere ancora montata in un locale/dispensa chiuso che si trova sul terrazzo, in pratica ho una situazione come la tua; anche io sono un po maniaco, cioè quando faccio le cose vorrei che fossero fatte nel modo migliore…..mi piacerebbe molto istallare il Nest mi sai dire se con questa situazione (riscaldamento a pavimento e bi/zona) funziona bene? Come ti ci trovi?
      In oltre la spina della corrente dei HEAT LINK è da cambiare è di “tipo Inglese”?

  47. Buongiorno Simone ,abito in un condominio nuovo e Ho riscaldamento centralizzato e un termostato in casa; Nest funziona in sostituzione del vecchio termostato? Il mio termostato dovrebbe comandare una valvola che regola il flusso all’interno del mio appartamento, i cavi C/NC proverranno dal mio quadro o da un quadro comune?
    Grazie mille

    1. ciao
      io ho stessa problematica.
      Secondo me qui non serve heat link, anche perche Nest support non mi ha fatto nessun cenno in rigaurdo.
      Ma voi riuscite fare l’ordine dal sito Uk?
      a me non va per causa del cap….

      1. Adesso legendo un po’ di post,
        mi viene il dubbio che serve sta scatola heat link.
        ma vi chiedo, dove la metto se abito in condominio???
        Mica la posso mettere vicino alla caldaia condominiale.
        Ho solo da comandare la valvola del riscaldamento a pavimento.
        se qualcuno mi può dare una mano vi sarei grato.
        saluti

  48. Ciao, grazie per questa dritta, io ho già un cronotermostato installato in casa, precisamente in bagno, ed è l’unico che controlla la caldaia. La mia domanda è: so che ora Nest è compatibile con l’italia perchè ha già il trasformatore di corrente da 220V a 24V posso installare il NEST direttamente al posto del termostato esistente? se sì come? e siccome la stanza più frequentata è il soggiono/cucina si può installare il nest in questa stanza avendo invece il rilevatore al posto del termostato originale?

    grazie in anticipo

  49. Scusa non ho capito una cosa…l’heat link lo collego dove attualmente ho il termostato in bagno e il nest lo tengo dove voglio?

  50. Grazie dells istruzioni e molto utili tutti i vari post. Una domanda estetica. Nella foto in cui fai vedere il collegamento nella base Heat dei cavi di alimentazione per Nest non si capisce poi se il termostato lo si monta fisicamente sopra Heat o se si deve mettere a fianco, quindi creando una casalinga ad hoc che esce dalla scatola in cui si è installato Heat. Non è che puoi postare una foto della parete a lavoro finito? Oppure è già così quella che chiami Nest up and running? Grazie

  51. ciao ho istallato il termostato.tutto ok a parte che mi si disconnette continuamente dalla rete.
    ho smanettato un po’ ma non riesco a farlo stare connesso.
    mi sai dire qualcosa?
    grazie

  52. Ciao a tutti, è tempo di cambiare il mio termostato Grasslin Senso N che funzionava on il classico COM e N/O. volevo dotare il mio appartamento con il Nest, ma ho alcune domande:

    a) dal sito Nest store uk acquistando il NEST THERMOSTAT £179 il modulo Heat Link è incluso?
    b) il Nest si può istallare sulla classica scatola da muro 503?
    c) istallando il Nest a muro come posso alimentarlo?

    scusa le domande ma dall’ iphone è una impresa leggere i thought precedenti

    grazie in anticipo

    1. Ciao Erik
      a) Si
      b) Purtroppo no, ma nest+cornice coprono abbondantemente una 503
      c) A seconda della modalita’ scelta (leggi il post!), via USB oppure con il cavo di heat link

  53. Appena installato su teleriscaldamento , funziona perfettamente . Nel mio caso l’impianto di teleriscaldamento era controllato da un semplice termostato.

  54. Ciao a tutti, ho bisogno del vostro supporto per confermare se NEST può essere installato nel mio caso. Ho un sistema di riscaldamento Vaillant abbastanza complesso e non potrò utilizzare NEST per il controllo caldaia/boiler e pompa di calore. Vorrei però utilizzare numero 6 NEST solo ed esclusivamente per controllare le valvole di zona nel collettore per l’impianto radiante a pavimento. È possibile? Se confermato come è lo schema elettrico con l’heat link?

    Vi ringrazio in anticipo per il supporto.

    Gabriele

    1. Ciao a tutti, io possiedo un Netatmo ma vorrei cambiarlo con il Nest! Ho letto tutti i vari post e vorrei capire una cosa; il mio termostato (Netatmo) comanda l elettro valvola di zona che poi a sua volta fa partire la caldaia. Praticamente i fili che ho all attuale termostato non sono altro che la Fase che chiudendo alimenta l elettro valvola che a sua volta chiude il contatto che fa partire la caldaia.Se non ho capito male posso mettere l heat link dentro lo sportello dove c è il collettore e quindi l elettro valvola del mio impianto: i due fili che ora vanno al termostato li uso per fare il 24 per il termostato, l heat link va alimentato a 220v e al contatto C del heat link ci portò la Fase e all NO del Heat link ci collego il filo che poi alimenta la Fase della mia elettro valvola. Non so se mi sono spiegato, ma pensò che se si ha un elettro valvola che comanda la caldaia l impianto va fatto così giusto?

    2. Praticamente è l utilizzo che ne voglio fare io,soltanto che io ho una elettro valvola sola e te ne hai 6. Secondo me puoi farlo, anche se 6 nest sono un bello investimento ?

      1. Salve, puoi installare fino a 10 termostati Nest per ogni abitazione; io ne ho 4 collegati alle valvole di zona e funziona tutto benissimo
        Saluti

        1. Tiziano posso chiederti se al contatto C NO del Heat Link hai collegato La fase F che da corrente alle valvole? Ho visto un video su YouTube dove si vede che viene ponticellata la fase F con il morsetto C del Heat Link.

  55. Dovrei installare più di un nest per due diversi ambienti (giorno e notte). Pensavo di metterne due e mettere in parallelo i contatti per far partire la pompa della caldaia, in serende pero due rele intermedi per sdoppiare il segnale e pilotare le due diverse elettrovalvole. La domanda è l’heat link è accoppiato ad un unico nest o puo esere pilotato da piu? Il software e l’app è in grado di gestire più nest?

    Ciao e grazie in anticio

    1. Se posso rispondere per quello che ho letto ogni heat link può essere gestito solo da un nest ma tanto secondo me te devi comprare due termostati Nest e collegarli come da schema e non devi far altro che mettere in parallelo il contatto C-NO delle elettro valvole che a sua volta fanno partire la caldaia, poi nell app fai l acquisizione di due termostati che potrai gestire autonomamente

  56. Ciao a tutti,

    ho letto tutti i commenti ma non ho trovato risposta alla mia domanda. Ho acquistato il Nest ma non riesco a completare l installazione. Ecco cosa ho fatto

    Installato il Nest Learning al posto del vecchio termostato collegando i 2 cavi blue e marrone che permettono di far partire e spegnere la caldaia. Alimentazione via USB ad una spina vicina.

    Accendendolo mi cerca l Heat link che non e’ ancora installato quindi per il momento non mi fa fare nulla di più (speravo di poterlo usare come un termostato normale)

    Heat Link costa devo fare? Giuro che non ho capito il suo funzionamento e come collegarlo e dove. Grazie per l aiuto

  57. Ciao
    grazie per la risposta ma il nest non funziona senza Heat Link? al momento ho collegato il nest (termostato) alla parete al posto di quello vecchio e se lo attacco alla usb non mi fa accendere la caldaia e se lo stacco funziona tutto. Secondo quello che mi dici dovrei collegare la corrente e i 2 cavi all heat link e il nest funzionerebbe solo in wifi. Non esiste la possibilità di non usare l Heat link?

    1. Ciao Gabriele,
      no, la versione europea di Nest funziona esclusivamente attraverso heat link

  58. Ok in definita faccio la seguente operazione:
    1) alimentare l heat link prendendo corrente da una presa (N metto il filo nero L metto il filo rosso) indifferentemente dal buco/colore
    2) il cavo on off che ENTRA nella caldaia lo metto nel buco 2/3 indifferentemente dal colore direzione caldaia
    3) collego il termostato Nest da T1 T2 al cavo gia esistente che va nel muro direzione termostato

    Corretto??

  59. Ciao Simone,
    mi puoi confermare che la terza generazione funziona nel medesimo modo. Volevo infatti comprare ed installare l’ultimo Nest vendibile su amazon UK. Anche questo ha l’heat link. http://www.amazon.co.uk/Nest-Learning-Thermostat-3rd-Generation/dp/B016PW3JSG

    Inoltre ho riscaldamento a pavimento e non capisco perche’ sconsigli Nest dato che nel tuo articolo dici che Nest e’ in grado di valutare l’inerzia termica automaticamente.
    Grazie e felice anno nuovo!

    1. Ciao Marco,
      da profano mi sono fatto l’idea che un impianto ad alta inerzia termica possa beneficiare poco delle micro-ottimizzazioni che Nest permette (ad esempio decidere di accendere/spegnere la caldaia mezz’ora prima/dopo, in funzione degli orari abituali, inerzia dell’impianto, condizioni atmosferiche).

      Detto questo, la grande comodita’ di Nest consiste nell’accensione/spegnimento a distanza – feature sicuramente comoda a prescindere dalla tipologia di impianto :).

  60. Ciao Simone volevo farti una domanda! Ha provato a scollegare il Wi-Fi al Nest? Mi è da poco arrivato il nuovo Nest e l ho collegato solo alla corrente e anche l heat link ma ancora non l ho inserito nel mio impianto! Diciamo che l ho attaccato per testarlo. Per alcune ragioni là sera devo scollegare il Wi-Fi e mi chiedo se il termostato comunque continua a rilevare la temperatura autonomamente e comunque continui a funzionare normalmente anche in assenza di Wi-Fi . Grazie e buon anno!!!

  61. Ciao Simone, come ho letto da Marco è disponibile anche la 3 generazione di Nest. Sai per caso le differenze con la 2 generazione? Mi sembra di aver letto che ha implementato il riscaldamento del boiler è inoltre il termostato è più sottile e ha il display più grande e con più risoluzione! Sai se ha altre caratteristiche in più rispetto al 2?

  62. Ciao Simone, ho fatto installare una caldaia Baxi ECO3 la quale nella morsettiera di alimentazione ha le seguenti sigle: 2, 1, Terra, N, L.
    Volevo chiederti se posso installare il nest di 3^ generazione e come dovrò collegare il tutto.
    Grazie anticipatamente per la disponibilità.
    Giuseppe.

  63. Premetto che ho installato 2 termostato e sono semplicissimi da installare e funzionano benissimo.
    Ho una caldaia Junkers Cerapur Acu ed ho collegato l’heat link come termostato on/off sui contatti Ls-Lr e come detto funziona molto bene… ma perchè non fare un passo in più?
    Ho notato che sul heat link ci sono dei contatti per trasmissione seriale con protocollo OpeneTherm, ho cercato sul web ma non ho trovato tante informazioni in merito.
    Penso che con queste collegando si possano anquisire/trasmettere alla caldaia ulteriori informazioni, tipo modificare la temperatura dell’acqua sanitaria piutosto che collegare un condizionatore con il medesimo protocollo…
    Mi puoi aiutare a sviscerare la questione

    Ciao

  64. Ciao Simone,

    complimenti per l’articolo! È risultato estremamente utile per valutare l’acquisto di NEST…

    Sono in procinto di montarlo in casa. Lo schema è piuttosto semplice, ma mi sono accorto di una cosa che non viene menzionata da nessuna parte: negli schemi di montaggio (in allegato al NEST) si fa riferimento a un FUSIBILE DA 3 AMPERE… Qualcuno di voi l’ha montato? In rete non si fa mai riferimento a questo fusibile…

    Grazie a tutti, Paolo

  65. Ciao, sono anche io interessato al nest pero’ il mio impianto e’ un po’ piu’ complicato dato che e’ a zone, ogni zona comanda la valvola
    La caldaia e’ una ATAG a condenzasione.

  66. Ciao a tutti ,io ho un solo cavo che mi arriva dalla caldaia che se scollego la caldaia non parte se unisco si , cosa devo fare tirare un secondo cavo ? premetto la caldaia e nuova mentre l’impianto ha ca 32 anni … ho solo questo dubbio grazie a tutti

  67. Ciao, una domanda più vanesia…lo schermo rimane sempre acceso o, si illumina (di arancione o azzurro) solo quando si aziona il termostato?
    Poi…ha una batteria interna? Se lo stacco dalla presa per spostarlo in un’altra stanza si spegne? Vorrei infatti installare l’heat link al posto dell’attuale termostato e lasciare il nest connesso via Wi-Fi. Grazie mille

    1. Ciao Stefano,
      io ho un Nest di terza generazione.
      Lo schermo rimane spento quando non c’e’ nessuno nei dintorni e puoi configurare cosa fare vedere nel caso qualcuno si avvicini: “ora digitale”, “ora analogica” o temperatura impostata. Quando fai push sul Nest puoi vedere temperatura corrente e impostata. Se il Nest sta “scaldando” il display avra’ sfondo arancione, se invece e’ inattivo il display ha sfondo nero.
      Il Nest e’ dotato di batteria interna (nel caso di blackout) ma deve essere alimentato attraverso Heat Link oppure attraverso USB.
      La soluzione che proponi e’ la classica soluzione in cui attacchi il Nest all’alimentazione USB. Funziona benissimo. In quel caso pero’ forse e’ consigliabile comprare anche lo stand: http://www.amazon.co.uk/Nest-Stand-Learning-Thermostat-Generation/dp/B016PW3I6E
      Ciao

      1. Grazie infinite della risposta, la terza generazione l’hai acquistata su Amazon UK? Mi piace tantissimo, ma sono dubbioso. Ho una casa d’epoca con soffitto molto alto e porte non proprio “a tenuta”, non vorrei che rimanesse sempre acceso nel tentativo di raggiungere una temperatura non raggiungibile. Comunque sono anni che lo vedo e che lo desidero, stasera controllo se la mia caldaia ha anche l’alimentazione o solo i due fili di controllo

        1. Si’, io ho preso questo: http://www.amazon.co.uk/Nest-Learning-Thermostat-3rd-Generation/dp/B016PW3JSG

          Beh se la tua paura e’ lo spreco di energia, il Nest sicuramente ti puo’ solo aiutare. In ogni caso se pensi che il Nest possa restare azionato per troppo tempo, puoi sempre impostare un programma per far si’ che a determinate ore la temperatura richiesta sia piu’ bassa. Inoltre se lo lasci ad una temperatura costante per esempio, il giorno dopo il Nest ti dice per quante ore ha scaldato e quindi ti puoi regolare di conseguenza sui consumi. Comunque ricordati sempre che “impara” dalle tue esigenze e dalle tue abitudini.

  68. Carissimi utenti,
    voglio porgervi una questione relativa all’installazione dell’heatlink del NEST terza generazione.
    Debbo collegarlo ad una valvola elettromeccanica. Detta valvola, allo stato, è collegata ad un termostato PERRY CR018A. Il collegamento al termostato avviene tramite la fase che viene interrotta dallo stesso cronotermostato. Il cercafase sul contatto dell’elettrovalvola si illumina ed il tester mi legge 220V.
    L’elettrovalvola non è collegata direttamente al cronotermostato ma passa tramite un relé Finder 40.52.
    La mia domanda è questa. Posso collegare l’attuale fase che viene interrotta sull’Heatlink?
    Alcune persone dicono che l’Heatlink supporta solamente contatti puliti, ovvero, se non ho capito male, contatti privi di tensione.
    Altre sostengono che nei contatti 1-2-3 dell’Heatlink (come indicato sul coperchio dello stesso) si possano collegare contatti con tensione fino a 240V ma con un carico massimo di 3A. Leggendo il manuale così sembrerebbe.

  69. Buonasera.
    Grazie a tutti delle info preziose.
    Un chiarimeto. Ho appena acquistato un nest 3 gen. Devo collegarlo su un impianto a pavimento radiante quindi deve far fare on/of alla pompa di circolazione.

    Come devo collegarlo? In dettaglio la fase è neutro della pompa li collego DIRETTI OT1 e OT2 ? o serve un telefono
    Grazie mille

    Mirko

  70. Ciao ho acquistato il nest learning senza heat link dove posso provare se è reperibile l’heat link.
    Altrimenti c’è qualche altra possibilita di istallazione. Grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *